Dodici vittorie consecutive. Titolo (platonico) di campione d’inverno con un turno di anticipo. Per la UEB Gesteco Cividale è un inizio di 2022 molto positivo. La truppa del benemerito Pilla, infatti, passa 72-84 a Bernareggio nel testa-coda della penultima d’andata del girone B di serie B. E’ un successo conquistato quasi come a Crema, rincorrendo a lungo e contro un avversario che non merita l’attuale posizione in classifica per quanto dimostrato sul parquet. Decisivo il parziale di 6-28 prodotto nell’ultimo quarto, partendo dal -10 al 30’. Il 2022 si apre con una tripla dall’angolo di Rota, ma il ritmo in avvio non è dei più belli da vedere. Nella prima metà del quarto iniziale la Gesteco segna solo cinque punti (10-5) e ci vuole un po’ prima di carburare (15-8 al 7’) a causa pure di una bassa percentuale ai tiri liberi (1/6): 19-11 all’8’. La scossa arriva da Rota (4/4 dalla lunetta e un assist) e un break di 0-8 vale la parità al 10’ (19-19). Battistini sale un cattedra, la Gesteco ritorna in vantaggio (22-23 all’11) e costringe al time-out Bernareggio perché Micalich insacca una tripla (22-26 all’11’). L’inerzia è degli ospiti che, tuttavia, la perdono poco dopo. I padroni di casa riprendono a martellare dalla lunga distanza e con un parziale di 20-8 vanno al riposo sul 42-34. Serve una Gesteco diversa dopo l’intervallo. La truppa del Pilla dimostra un’altra faccia e comincia il terzo periodo con un break di 0-9 grazie a Laudoni: 42-41 al 23’. La rincorsa non si completa perché Bernareggio ritorna a punire dai 6,75 (53-46 al 25’), riuscendo poi di fatto a segnare in occasione di quasi tutti i possessi offensivi. La difesa ducale, infatti, non riesce ad arginare le ondate brianzole e la Gesteco si ritrova a -10: 64-54 al 28’ e 66-56 al 30’. L’ultima frazione è una ripida salita. Ci prova capitan Chiera (66-61 al 31’). Ci prova Miani (68-65 al 33’). Ci prova Rota (70-70 al 34’). L’assalto vincente è firmato nuovamente da Miani che infila una tripla siderale in transizione, confezionando di nuovo un vantaggio cividalese 24 minuti dopo l’ultima volta: 70-73 al 35’. L’allungo decisivo è dipinto da Chiera (tripla del 70-76 al 36’) e Rota (tripla più arresto e tiro per il 72-81 al 37’) che fanno partire i titoli di coda. Nel prossimo turno, domenica 16 gennaio alle 18, la UEB ospiterà Desio al PalaGesteco nell’ultima d’andata. 

Lissone Interni Bernareggio - Gesteco Cividale 72-84 (19-19, 23-15, 24-22, 6-28)

Lissone Interni Bernareggio: Manuel Di meco 15 (2/4, 3/6), Gian paolo Almansi 13 (1/2, 2/5), Carlo Cappelletti 12 (3/6, 1/2), Daniele Quartieri 10 (2/6, 2/7), Tommaso Lanzi 6 (2/2, 0/0), Patrick Gatti 5 (0/1, 1/1), Obinna Anaekwe 5 (2/3, 0/0), Abba adam Adamu 4 (2/2, 0/0), Flavio Pirola 2 (1/2, 0/1), Andrea Marra 0 (0/0, 0/0), Diaw Issa 0 (0/0, 0/0), Massimo Giorgetti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 18 - Rimbalzi: 35 3 + 32 (Obinna Anaekwe 9) - Assist: 16 (Daniele Quartieri 5)

Gesteco Cividale: Eugenio Rota 20 (1/4, 3/4), Stefano Laudoni 17 (4/7, 3/9), Leonardo Battistini 14 (6/12, 0/3), Gabriele Miani 12 (2/5, 2/7), Adrian Chiera 11 (0/1, 3/8), Alessandro Paesano 7 (3/4, 0/2), Enrico Micalich 3 (0/1, 1/2), Daniel Ohenhen 0 (0/2, 0/0), Alessandro Cassese 0 (0/0, 0/3), Filippo Pittioni 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 24 - Rimbalzi: 37 17 + 20 (Leonardo Battistini 9) - Assist: 22 (Adrian Chiera 8)

Micalich: «Scontro testa-coda? Non guardiamo la classifica»
E' aperta la prevendita per UEB Gesteco - Desio sul circuito Vivaticket