La Coppa Italia di serie B va a Roseto che in casa supera per 65-69 la UEB Gesteco Cividale. Gli abruzzesi, dopo essersi sbarazzati in semifinale di Agrigento, nell’ultimo atto vanno oltre la stanchezza e con la spinta dei 2000 del PalaMaggetti conquistano il trofeo. Ai friulani non resta che, come in Supercoppa a Lignano a inizio stagione, l’onore delle armi per rituffarsi con rinnovato entusiasmo nel campionato. La UEB Gesteco, in avvio, regge l’urto e per due volte mette il naso avanti. Prima con due liberi di Battistini (2-1 al 1’), poi con capitan Chiera che segna la tripla del 7-6 al 2’, ma quando Roseto si alza dai 6,75 è una sentenza. Gli abruzzesi fanno 3/4 da tre di squadra e doppiano i friulani sul 7-14 al 4’. Il PalaMaggetti è incandescente e Roseto trova linfa vitale per allungare anche sul +13: 9-22 al 7’. Entrano Cassese ed Ohenhen dalla panca, la UEB Gesteco resta lì (16-23 al 9’) e grazie alle triple di Rota, Chiera e Battistini risale la corrente in due occasioni sul -4: 27-31 al 13’ e 32-36 al 16’. I ducali avrebbero l’occasione di ridurre ulteriormente il gap, ma non ci riescono. Così Roseto sfrutta l’occasione producendo un’altra sgommata (0-7), quella che le consente di andare al riposo sul +11: 32-43. Nel terzo quarto, la musica cambia. Eccome, se cambia. Rota e Battistini salgono in cattedra, scollinano la doppia cifra per punti segnati e la UEB Gesteco completa la rincorsa. Precisamente al 28’ quando Miani (miglior under 21 della Coppa Italia) fa 2/2 ai liberi e sancisce il momentaneo 54-52. Roseto trova ossigeno dalla linea della carità (57-61 al 33’). Quando capitan Chiera sbaglia un appoggio e una tripla in rapida successione sembra che la UEB Gesteco abbia perso il treno. Non è così. Laudoni infila il triplone del 62-61 al 36’. Chiera lo imita con quello del 65-63 a -1’34”. Lo spicchio gialloblù all’interno del PalaMaggetti si fa sentire, finché può. A -1’23” Laudoni scippa il pallone dalle mani di Amoroso, le Eagles avrebbero sulla racchetta il match-point, ma lo falliscono e la UEB Gesteco si ferma. Roseto, viceversa, sfrutta un fallo in attacco di Rota, un antisportivo a Chiera e un fallo di Laudoni per conquistare la Coppa a cronometro fermo con un break di 0-6. Sabato, alle 19.30, al PalaGesteco arriverà San Vendemiano per l’ottava di ritorno del girone B. 

IL TABELLINO

La UEB Gesteco si riscatta contro Cremona (71-58) e va in finale di Coppa Italia
Archiviata l'esperienza in Coppa Italia, la testa è ora rivolta alla ripresa del campionato