La UEB Gesteco Cividale, senza il positivo coach Stefano Pillastrini, batte 84-66 San Miniato nei quarti di finale di Coppa Italia al PalaMaggetti di Roseto. A parte la sfuriata iniziale di San Miniato, per il resto c’è solo UEB Gesteco. I toscani scattano bene dai blocchi mettendoci parecchia energia (4-9 al 4’), ma quando capitan Chiera (al rientro al pari di Laudoni dopo avere saltato il match contro Lumezzane) decide di entrare in partita i gialloblù creano un solco. Importante certo, ma non decisivo. Il gaucho dipinge nove punti consecutivi (13-11 al 5’), poi aggiunge la tripla del 22-15 al 9’: questo significa che ne mette a referto già 14 a fine primo quarto, 19 al 20’. Comincia il secondo quarto e la UEB Gesteco non molla la presa. Rota s’iscrive a referto con la tripla del 25-15 all’11’. Battistini alza un alley-oop per Paesano (30-16 al 13’). A seguire lo stesso Battistini (33-16 al 14’), Chiera (35-18 al 14’) e Miani (39-22 al 17’) producono il +17 che dà parecchia tranquillità ai cividalesi. Si va al riposo sul +15 (43-28) grazie a un scippo con annesso appoggio al vetro del classe 2004 Shaka Balladino. Al rientro dagli spogliatoi bisogna dare la spallata decisiva. Che arriva, puntuale. Rota fattura otto punti nel periodo. Al play gialloblù si accodano Miani, Battistini, Laudoni e Paesano il quale sancisce il massimo vantaggio dei suoi sul 64-39 al 28’ poi ribadito sull’81-56 al 37’. Di fatto è una pietra sul match. Lo staff della UEB Gesteco allarga le rotazioni. Entrano Ohenhen e Frassineti dopo che nel secondo quarto era già entrato l’altro classe 2004 Enrico Micalich. Adesso bisogna recuperare in fretta più energie possibili. Domani, alle 13, la UEB Gesteco affronterà Cremona in semifinale di nuovo al PalaMaggetti di Roseto, con la Juvi che si sbarazza per 53-68 di Vigevano nei quarti. Per ora, in campionato, tra UEB Gesteco e Cremona è 1-1 con vittorie casalinghe. 

IL TABELLINO

La UEB Gesteco, venerdì alle 15.30 a Roseto, affronterà San Miniato nei quarti di finale di Coppa Italia
La UEB Gesteco si riscatta contro Cremona (71-58) e va in finale di Coppa Italia