La UEB Gesteco Cividale comunica di avere raggiunto un accordo con l'atleta Matteo Frassineti fino al termine della stagione sportiva 2021-2022. Frassineti (nella foto col presidente Davide Micalich) è un esterno classe 1987 che nel corso della sua lunga carriera si è sempre distinto per le qualità balistiche e si è reso protagonista di importanti esperienze anche in serie A. Il suo ingaggio certifica l'ambizione della società ducale di voler provare ad arrivare il più in alto possibile e di continuare ad essere all'altezza di un ambiente e di un gruppo di sponsor che spingono forte alle spalle. Frassineti, dopo essere uscito dal vivaio della Fulgor Libertas Forlì con cui ha esordito nell'allora B1, ha indossato le maglie di Reggio Emilia (dove ha perfino vinto l'Eurochallenge nel 2014), Verona, Andrea Costa Imola, Legnano, Eurobasket Roma, Treviglio e, infine, Tigers Cesena. Ora, dunque, l'approdo in riva al Natisone alla corte di coach Stefano Pillastrini per cautelarsi in vista dei play-off e aumentare il tasso tecnico di una squadra già da record, capace di inanellare la storica striscia di 18 vittorie consecutive. Frassineti esordirà già domenica, alle 17, a Cremona e indosserà il numero 14. 

LA SCHEDA
Nome: Matteo
Cognome: Frassineti
Data di nascita: 15/04/1987
Luogo di nascita: Forlì
Altezza: 197 cm
Ruolo: guardia/ala piccola 

LE PRIME PAROLE DI FRASSINETI IN GIALLOBLU
Le prime sensazioni sono ottime e rispecchiano ciò che esattamente mi era stato anticipato prima di raggiungere Cividale. C'è una grande organizzazione e disponibilità da parte di tutto lo staff e i risultati sul campo sono anche figli di quello che avviene dietro le quinte. Alla UEB Gesteco ho trovato un ambiente positivo e voglioso di migliorarsi ulteriormente. Il gruppo è molto equilibrato, lavora con tanta voglia ed impegno, prolungando molto spesso il tempo dell'allenamento. Personalmente, sto lavorando fisicamente per migliorare la mia condizione post Covid e contemporaneamente imparare gli schermi per adattarmi ai ritmi della squadra. Questa è una macchina che funziona molto bene, perciò non ha bisogno di stravolgimenti. Cercherò innanzitutto di inserirmi nel migliore dei modi in questo meccanismo per aiutare i ragazzi nel percorso di crescita. Ai tifosi dico di venire al PalaGesteco. Non è così scontato vincere 18 partite consecutive così come non lo è lottare per il massimo risultato raggiungibile. 

La UEB Gesteco batte Jesolo (76-55) e centra la 18esima vittoria consecutiva
Road to Roseto: la UEB Gesteco sta preparando di nuovo le divise celebrative per la Coppa Italia