La UEB Gesteco Cividale è lieta di annunciare di aver 'firmato' l'atleta Alessandro Paesano per la prossima stagione sportiva 2021/22.

 

LA SCHEDA

NOME: ALESSANDRO

COGNOME: PAESANO

LUOGO E DATA DI NASCITA: TOLMEZZO (UD), 21/1/1993

NUMERO DI MAGLIA: 18

 

IL PROFILO

Nativo di Tolmezzo ma cresciuto a Roma, Alessandro Paesano è un centro di 200cm; disputa le sue prime stagioni nella città adottiva (la sua scuola cestistica è la fiorente ‘cantera’ della Stella Azzurra), dove fra 2010 e 2013 aumenta esperienza e minutaggio: nell'ultima stagione in maglia Stella Azzurra raggiunge i 26 minuti (con 8.4 punti a gara). In questo periodo può vantare delle apparizioni in Nazionale Under-20.

Passa quindi a Ferentino in DNA Gold e da qui in A2 a Chieti (3 punti e 2 rimbalzi in 13' di impiego); successivamente Alessandro raggiunge Oleggio, in cadetteria, dove diventa protagonista con 12.6 punti in oltre 32 minuti disputati a partita. Nelle tre gare di playout disputati dalla compagine del novarese fattura 19 punti medi e si merita la chiamata dell'ambiziosa XL Montegranaro, dove vince i playoff mettendo a segno 6 punti in 17' medi durante l'intera stagione.

Nell'estate 2017 Paesano torna nella regione d'adozione, precisamente a Palestrina, dove fattura la doppia cifra di realizzazione e disputa ancora i playoff promozione. La stagione 2018/19 lo vede a Reggio Calabria (12 punti, 5 rimbalzi medi), in seguito a Cento assieme a coach Mecacci che lo aveva allenato a Reggio. Nell'annata appena conclusa gioca con la Luciana Mosconi Ancona, dove chiude il girone C2 con 14 punti medi, il successivo girone C con 11 e le quattro gare di playoff a sette punti a gara. Nella sconfitta del 24 aprile al PalaGesteco si distingue con 15 punti e 6 rimbalzi in 35' d'impiego, a un passo dal 'season high' di 16 punti ottenuto nel derby contro Civitanova.

Alessandro è un lungo duttile, tecnico ed atletico, che può tranquillamente giocare da centro o ala grande facendo valere fisicità e velocità. Abituato ad adattarsi alle situazioni tecniche e tattiche che le partite presentano, può rappresentare un'arma pericolosissima per le avversarie, potendo abbinare solidità e talento.

 

LE SUE PRIME PAROLE DA AQUILA

''Sono felicissimo di tornare nella mia regione di origine, in più a Cividale, città che conosco; la squadra punta a vincere e questo è un ulteriore sprone, la società è ambiziosa e la volevo ringraziare, specialmente il Presidente Micalich e coach Pillastrini per avermi dato questa occasione con tutta la fiducia che sento da parte loro. Quando il mio procuratore mi ha paventato questa opportunità non ci ho pensato due volte e gli ho chiesto di chiudere subito; credo possiamo fare molto bene, siamo un gruppo giovane che con voglia di fare e di lavorare assieme si toglierà molte soddisfazioni. Sono 'supercarico', non vedo l'ora di partire. Mandi Frus!''

 

PAROLA AL PRESIDENTE

Con Alessandro aggiungiamo un giocatore pronto, esperto, maturo, perfettamente in grado di integrarsi nel nostro 'pacchetto lunghi'. Nell'idea di gioco che coach Pillastrini ha per la stagione che sta per iniziare, un atleta nel pieno della sua maturità con capacità di ricoprire due ruoli, con grande intensità ed intercambiabilità come Paesano incarna l'identikit di cosa stavamo cercando. Abbiamo da subito apprezzato il suo entusiasmo e la sua immediata disponibilità a sposare il progetto Eagles, a dimostrazione di come la nostra società stia crescendo, anche e soprattutto a livello di credibilità, e di come attorno alla Gesteco stia montando un entusiasmo generale.

Benvenuto ad Alessandro Paesano: sono certo che il suo innesto darà alla squadra un'enorme profondità nella rotazione dei lunghi.

Stefano Laudoni diventa una "Eagle"
Leonardo Battistini raddoppia: accordo biennale con le Eagles